LA PASTURAZIONE

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

LA PASTURAZIONE

Messaggio  Mico7 il Lun Ott 18, 2010 11:01 am

La pasturazione (brumeggio) consiste nel disperdere in mare rilevanti quantitativi di esca a basso costo allo scopo di attirare i pesci in prossimità dell'imbarcazione.
La pasturazione si esegue mettendo in un retino, a maglie non troppo fitte, pezzi di pesce, le Sarde sono le migliori, Mitili e Sconcigli spaccati e calando il retino fuori bordo.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

In attesa della pasturazione.
Molto spesso gli unici a guadagnarci dalla pasturazione sono i Gabbiani.

Il movimento dell'imbarcazione causa la fuoriuscita di pezzetti dell'impasto che diffondendosi in mare producono una scia odorosa che attrae il pesce.
In alternativa si possono utilizzare sacchetti gia' confezionati contenenti Sarde tritate.
L'impiego della pastura non è sempre utile, infatti pescando in profondità si ha un beneficio molto limitato in quanto la pastura galleggia e si allontana molto rapidamente dal posto di pesca, al contrario il brumeggio trova il suo impiego migliore nella pesca in superfice (vedi paragrafo seguente).
Ancorati si puo' tentare di pasturare nel punto di pesca facendo affondare il sacco della pastura zavorrato con pietre, ma il piu' delle volte il risultato è di richiamare la minutaglia che rovina l'esca e disturba il pesce di taglia o di allontanare il pesce dalle esche se la pastura cade lontano dalle lenze.




FONTE:CHARTERPESCA.NET (TESTO E FOTO)
avatar
Mico7
postatore lv 3
postatore lv 3

Messaggi : 241
Data d'iscrizione : 13.06.10
Età : 28
Località : Reggio Calabria

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum