LENZA DA BOLENTINO

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

LENZA DA BOLENTINO

Messaggio  Mico7 il Sab Set 25, 2010 10:26 am

Lenza da bolentino

Esempio di lenza da Bolentino
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

La profondota' mediamete migliore per la pesca a Blentino è tra -25/30 e -60/70 mt, infatti questa fascia di profondita e' frequentata da una maggiore varieta di pesci e di taglia maggiore.
Quindi la lenza deve essere di lunghezza appropriata, normalmente si utilizzano 100 mt, con una gran parte in acqua.
Se fosse tutta in nylon sarebbe eccessivamente elastica e nasconderebbe le toccate piu' leggere, per questo motivo si utilizza una lenza in "Dacron" o in "multifibre", entrambi con elevate caratteristiche di rigidita' e resistenza.
Alla lenza di multifibre si collega una lenza di nylon, generalmente della lunghezza di pochi metri, e a questa il terminale provvisto di tre o quattro braccioli con ami.
Nella figura a lato è riportato lo schema di una lenza completa per bolentino di impiego generale.
La prima parte è in multifibre da 10/15 libre ( il Dacron ed il multifibre non si identificano con il diametro, come per la lenza in nylon, ma con il carico di rottura, 10 Lb corrispondono circa a 5 Kg ).
Segue uno spezzone di nylon da 0,30/0,40 che ha lo scopo di rendere meno visibile la lenza allontanando il multifibre, che è piu' visibile del nylon, dal terminale.
L'ultimo tratto della lunghezza pari a circa la canna è il terminale.
Legatura del terminale da Bolentino


I primi due tratti sono fissi e collegati con un nodo che possa passare negli anelli della canna senza attrito ( che potrebbe causarne l'abrasione e quindi la rottura) mentre il terminale , che deve essere sostituito spesso, è collegato con un moschettone provvisto di girella.
Il terminale è di nylon, orientativamente da 0,20/0,30.
I braccioli possono essere dello stesso diametro ma è meglio utilizzare un nylon molto rigido in modo da limitare gli attorciliamenti, inoltre, sempre per evitare possibili grovigli, costruendo il terminale è opportuno che la lunghezza dei braccioli ( in figura L) sia inferiore alla loro distanza (D.
Alla fine del terminale viene montato il piombo, con moschettone e girella, generalmente di forma a pera per ridurre le possibilità di incaglio e di peso tra i 50 e i 150 grammi, in funzione della profondità di pesca e dello stato del mare.
Le misure piu' utilizzate per bolentino da 30 a 70 mt sono 100 Gr con mare calmo e 150 Gr con mare formato o nei momenti di massimo movimento delle acque nelle fasi di marea.
Valori piu' grandi impongono l'uso di canne piu' pesanti che riducono la sensibilità, metre valori inferiori a 100 Gr posso essere insufficenti per portare la lenza a fondo ( la lunghezza della lenza calata in mare è dell'ordine di 70/100 mt quindi anche con correnti deboli è soggetta ad una spinta dell'acqua non trascurabile).
Per i dettagli di costruzione delle lenze da bolentino e per soluzioni che ne aumentano l'efficacia vedi Lenze da Bolentino.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
Legatura del terminale da Bolentino

FONTE:CHARTERPESCA.NET (TESTO E FOTO)
avatar
Mico7
postatore lv 3
postatore lv 3

Messaggi : 241
Data d'iscrizione : 13.06.10
Età : 28
Località : Reggio Calabria

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum